Bahia Brasile
 
 
 
 

Annunci

Al momento il prodotto Bahiabrasile è prenotabile da privati e agenzie, solo per via telematica attraverso la sezione contatti presente nel nostro sito.

 
Home arrow Costa das Baleias
Costa das Baleias

ImageLa Costa das Baleias (Costa delle Balene) si trova all’estremo sud dello Stato di Bahia con le sue città di Prado, Alcobaça, Caravelas, Nova Viçosa e Mucuri con le sue spiagge isolate e selvagge è il luogo ideale per conoscere da vicino anche le baleias-jubarte che frequentano l’Arcipelago dos Abrolhos. Maggior punto turistico è il Parco Nazionale Marinho dos Abrolhos, primo parco brasiliano con le sue isole vulcaniche, coralli e canali di mare a 59 chilometri dalla costae dalla città di Caravelas.

Porta di entrata della Costa das Baleias è il municipio de Prado che dispone di buone infrastrutture turistiche. Ricca di falesie di rara bellezza intercalata da spiagge selvagge, piscine naturalia nei suoi 84 chilometri di litorale. La città, con un bem conservato centro storico del XVII sec. vanta il primo contatto storico tra gli indios e Pedro Álvares Cabral, nella foce del Rio Cahy.

Situata in una penisola, tra il mare e il rio Itanhém, la città di Alcobaça caratterizzata da bei paesaggi nella Mata Atlântica e e nella tranquillità delle sue spiagge ancora oggi inesplorate. Molto graziosa la città con le sue stade alberate e le sue casine.. Alcobaça é è una delle porte di entrata al Parco Nazionale Marinho dos Abrolhos. Ma il principale punto di ingresso al Parco Nazionale Marinho dos Abrolhos, è il municipio di Caravelas, distante dall’ Arcipelago 66 chilometri. Avvistare balene, coralli, far trekking o fare avventure subaque è consuetudine a Caravelas. Inoltre è ben dotata di infrastrutture turistiche ed è un luogo privilegiato, da un punto di vista scenico, in particolare nel luogo di incontro tra i fiumi Caravelas, Macaco e Caribe, per passare splendide vacanze immersi nella natura.Scoperta nel 1503 da una spedizione portoghese guidata da Gonçalo Coelho, comandata da Américo Vespucci fu da loro battezzata Caravelas e i locali vogliono il passaggio del gesuita José de Anchieta. Per il fermarsi delle Balene, alla ricerca di cibo dall’Antartide esistono istituti di studio sopra le balene come l’ ONGS Instituto Baleia Jubarte che fu creato nel 1988 per proteggerle e studiarle (possibile visitare il Centro); il Conservation International do Brasil nata allo scopo di conservare la bio-diversità dell’Arcipelago. Nel Campinho do Peruipe, sta situato il municipio di Nova Viçosa, fondato nel 1720, dal capitano di conquista, João Domingos Monteiro, che attraccò ai margini del Rio Peruipe. La prima chiesa fu costruita, in omaggio a Nossa Senhora nel 1748, attorno al quale cresce la città dal nome Vila Viçosa. Oggi la citta “nova” è situata tra il Rio e il mare, dove si trovano le principali attrattive. Il litorale, di 32 chilometri ofre spiagge di rara bellezza come Coroa Vermelha, Ilha Cassumba - Barra Velha, Rio Peruipe e Sebatião Gomes. Nel suo municipio ci sono ancora villaggi primitivi dove vivono i discendenti di Indios e schivi neri.

Partecipare alla Festa da Baleia Jubarte, nella seconda metà di luglio, è un momento indimenticabile per le sue attrattive e attività tradizionali e eco-turistiche e fuochi pirotecnici sul mare. La città ha ottime infrastrutture turistiche, hotel, Pousadas, ristoranti, barche per escursioni per rendere il soggiorno il più confortevole possibile. Principale punto turistico è la Costa Dourada con spiagge paradisiache e deserte.
La storia di
Mucuri è caratterizzata dai coloni e avventurieri che attraversarono la regione, percursori del movimento bandeirante in Bahia, come Gabriel Soares. Qui gli Indios resistettero bravamente alla dominazione dell’uomo bianco com estremo eroismo. La prima spedizione portoghese è del secolo XVI e vide due bandeiras Martim Carvalho e il mastro di campo Antônio da Silva Guimarães passare il Rio Mucuri alla ricerca di oro e pietre preziose.
Image Nel municipio di Mucuri, formata da índios e portoghesi degradati, nasce São José do Porto Alegre, uno dei primi nuclei abitati dell’estremo sud di Bahia. Il municipio si sviluppa al maggiore fiume che bagna la regione che i nativi chiamavano “rio dos gambás” o “rio da árvore grande”.La città, piana e alberata tiene una vita molto allegra e agitata con i suoi innumerevoli bar, ristoranti, hotel, boutique e negozi di artigianato.